Truffe agli anziani, ecco come difendersi

Anziani sempre più nel mirino dei criminali in provincia di Torino. Negli ultimi tre giorni si sono ripetuti furti (sventati e riusciti) in appartamento, ma soprattutto si è registrata una nuova ondata di truffe nel Moncalierese. A Sangano una coppia di ultraottantenni è stata chiusa a chiave in camera da letto da una banda di ladri che era riuscita a entrare nella loro villa a due passi dal centro. Fortunatamente i due pensionati si sono svegliati in tempo e le loro urla hanno messo in fuga i banditi.

 La truffa del finto vigile

A Beinasco e Carmagnola, invece, è tornato a colpire il finto vigile urbano che, accompagnato dal «solito» tecnico del gas, della luce o dell’acquedotto, è riuscito a entrare in tre appartamenti nel giro di poche ore. Due colpi sono andati a segno, mentre un’anziana beinaschese ha messo in fuga i truffatori e ha allertato il 112. La scusa è sempre quella di un controllo agli impianti per una fantomatica perdita che potrebbe contaminare banconote e gioielli. Le vittime, generalmente pensionati, vanno in confusione ma, rassicurate dalla presenza di un rappresentante delle forze dell’ordine, consegnano ai banditi oro, soldi e persino la fede nuziale. Poi si fanno convincere ad aprire un rubinetto o ad andare in un’altra stanza e quando tornano indietro i malviventi sono già spariti col bottino.

I carabinieri della compagnia di Moncalieri, che poche settimane fa hanno arrestato un finto agente della polizia, stanno indagando sui nuovi episodi per cercare possibili collegamenti.

I consigli dell’Arma

Individuare i responsabili non sarà facile, ma per difendersi dalle stangate i militari dell’arma consigliano sempre di non aprire mai la porta di casa e soprattutto non consegnare mai denaro o oggetti di valore agli sconosciuti: «Di solito il controllo delle utenze viene preannunciato con un avviso. Diffidate degli estranei che vengono a trovarvi in orari inusuali, soprattutto se in quel momento siete soli in casa. Prima di aprire la porta, controllate dallo spioncino e, se avete di fronte una persona che non avete mai visto, aprite con la catenella attaccata. Se capite di essere in pericolo non perdete la calma, invitate lo sconosciuto a uscire con decisione cercando di attirare l’attenzione di un vicino di un passante».

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*